TRAVEL EXPERIENCE: “Selva di Val Gardena”

A cura di Beatrice Gentili – Raccontato da Ilaria Cannalire

Per gli amanti della montagna Selva di Val Gardena è la meta ideale per unire la passione per lo sport sulla neve a quella per il divertimento e la natura. Tutti la conoscono per essere una rinomata località di villeggiatura estiva e invernale, un vero e proprio paradiso per gli escursionisti e per chi ama sciare grazie alla sua posizione strategica. Si trova, infatti, al centro di una vallata dominata dai più importanti gruppi montuosi delle Dolomiti – lo Stevia, il Cir, il Sella e il Sassolungo – offrendo la preziosa opportunità di poter attraversare più passi e catene montuose, raggiungendo facilmente le più ambite località sciistiche. Ecco perché, negli ultimi anni, è stata la meta di ogni mia settimana bianca o weekend di fuga dalla città.
Gli sciatori esperti qui hanno la possibilità di provare il brivido di percorrere la pista dove ogni anno vengono disputate le gare di Coppa del Mondo di discesa libera e il super G, la Saslong, ma anche La Longia, che con i suoi dieci chilometri è tra le più lunghe dell’Alta Badia.
Selva si adatta perfettamente a qualsiasi tipo di turista, perché offre paesaggi mozzafiato apprezzabili da qualsiasi quota e latitudine, anche da percorsi adatti a sciatori meno esperti come la pista blu Città dei Sassi, che collega la Val di Fassa alla Val Gardena, nota proprio per la sua grande vista panoramica.
A differenza di quanto si possa pensare, il paesino garantisce numerose opportunità per spendere il proprio tempo anche lontano dalla montagna, tra mercatini, negozi e ristoranti, anche se la punta di diamante del divertimento tra i giovani ruota attorno ai rifugi, che fanno ottima concorrenza a quelli delle località sciistiche più rinomate del Veneto. A duemilacento metri domina il Club Moritzino, una vera e propria istituzione nell’Alta Badia, dove bere e ballare ad alta quota. Al rifugio Fredrich August, invece, è possibile vivere un’esperienza unica grazie alla presenza degli highlander, le mucche di origine scozzese che pascolano tra la neve. Approfittando della posizione strategica di Selva, gli sciatori con più esperienza possono raggiungere anche le piste al confine tra l’Alta Badia e Cortina d’Ampezzo. In tal caso è impossibile rinunciare a un pit stop presso il rifugio Scotoni, che ospita un allevamento di alpaca.
Selva di Val Gardena è il paradiso degli sciatori in Trentino Alto-Adige, una meta che vale la pena scoprire e che, ogni volta, riesce a rapirti il cuore.

Please follow and like us:
error

Share This

Copy Link to Clipboard

Copy