STARTED FROM THE BOTTOM: “Ashton Kutcher&Natalie Portman”

Tutti – e tutte – pazzi per Ashton

 

Bello e, a tratti, stravagante, in tutti i film in cui ha preso parte ha conquistato il pubblico (specie quello femminile) con la sua simpatia. Lui è Ashton Kutcher, uno degli attori più amati e più richiesti nell’intero panorama hollywoodiano.

Ashton Kutcher è nato il 7 febbraio del 1978 a Cedar Rapids, nello Stato americano dell’Iowa. Oggi è attore, modello e produttore televisivo di fama mondiale.

I genitori divorziarono quando lui aveva appena sedici anni; fu il primo colpo basso inflittogli dalla vita.

Ashton ha un fratello minore che, soffrendo di cardiomiopatia, subì un trapianto di cuore a tredici anni. Per donare il proprio cuore al fratellino, Ashton prese più volte in considerazione l’idea del suicidio… E non finisce qui: plagiato da un cugino prese parte, sempre a sedici anni, ad una rapina, idea che gli costò tre anni di libertà vigilata. Insomma, non proprio un’adolescenza semplicissima… passarono gli anni e, dopo la scuola, Ashton si iscrisse a ingegneria biochimica presso l’Università dello Iowa, mantenendosi agli studi pulendo pavimenti per dodici dollari all’ora e donando il sangue. Non tutti, poi, sono al corrente del fatto che la sua carriera iniziò facendo il modello, seguendo il consiglio di alcuni amici. Dopo un lungo periodo di “anonimato” ottenne un contratto con l’agenzia newyorkese Next Model Management. Nel 1998, dopo aver acquistato sufficiente visibilità come modello, si trasferì a Los Angeles per perseguire il sogno di fare l’attore. Solo dopo innumerevoli provini ottenne il suo primo ruolo nella seria tv “That ’70s Show”. Vi restò dal 1998 al 2006 ma dopo “soli” due anni di gavetta debuttò nel grande schermo nella commedia “Pazzo di te!”. Da lì in avanti comparirà in tantissime pellicole brillanti diventando, negli Usa, uno degli attori più pagati e apprezzati.

 

 

Lui ci è riuscito…

 

Ashton Kutcher ha attraversato un’adolescenza difficile ma non si è fermato, non ha gettato la spugna. Alla fine i frutti sono arrivati. E voi? Pensate di saper fare altrettanto?

Regina stellare

 

L’abbiamo vista nelle vesti di una ragazza assetata di giustizia, verità e vendetta o in quelle di una ballerina tormentata. Ma è sempre lei, la splendida Natalie Portman. Ma la bellezza non è l’unica “responsabile” del suo successo: leggere per credere.

 

Natalie Portman, attrice, regista e modella è nata a Gerusalemme il 9 giugno del 1981. All’età di tre anni si trasferì con la famiglia prima a Washington poi a Syosset, cittadina nei pressi di New York dove seguitò a coltivare la sua passione per la danza, passione nata in lei all’età di sei anni. Come accaduto a molti altri, la sua carriera, il suo “trampolino” fu rappresentato dalla moda: dopo numerose sfilate come “modella bambina”, fu notata dal regista francese Luc Besson che nel 1994, sfidando lo scetticismo di molti, la sottopose a un provino – dall’esito più che positivo – per la parte di co-protagonista in “Léon”. Pur senza alcuna esperienza di recitazione, Natalie stupì tutti per la sua bravura e la sua naturalezza. “Léon” le dette un’ottima visibilità pur non consacrandola, non ancora, come star de cinema. In ogni caso, spinta dall’entusiasmo, si sottopose ad altri numerosi provini con, purtroppo, risultati poco soddisfacenti. Citiamo, in proposito, la sua prova in “Piccole donne” (1994): Natalie piacque, ma non abbastanza. Fu lì che lei comprese che l’affermazione poteva arrivare solo lavorando sodo, con sacrificio e dedizione. Così per ben tre anni non apparve in alcuna pellicola per potersi dedicare anima e corpo allo studio e al teatro per affinare il suo talento; talento che, indubbiamente aveva ma andava instradato, perfezionato. Nel 1998 prese parte allo spettacolo teatrale “The Diary of Anne Frank” concludendo nel contempo la scuola e iscrivendosi all’Università di Harvard per studiare recitazione allo Stagedoor Manor – Performing Arts Camp. Tornò sul grande schermo entrando dalla porta principale impersonando la regina Amidala nella saga “Star Wars” di George Lucas, interpretazione che le garantì un posto stabile nell’Olimpo di Hollywood, aprendole la strada di una carriera ricca di film di successo.

 

Lei ci è riuscita…

 

Natalie Portman ha cominciato come aspirante modella ed è poi passata alla recitazione, ma per raggiungere il suo obiettivo ha dovuto darsi da fare armandosi di pazienza e determinazione. Voi ne sareste capaci?

 

Please follow and like us:
error

Share This

Copy Link to Clipboard

Copy